IndicePortaleFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 The Clash

Andare in basso 
AutoreMessaggio
ollenbkm
Am.Text Maker
avatar

Numero di messaggi : 168
Età : 26
Band/Autore : NIRVANA
Umore : na mezza botta
Genere : GRUNGE:-:ROCK
Fan Club : Nirvana & Beatles
<hr><font color=\"red\">Livello di war : (0/4)
Data d'iscrizione : 05.10.08

MessaggioTitolo: The Clash   Sab Ott 11, 2008 8:52 pm

THE CLASH



Storia e biografia:
The Clash è il nome di uno dei più importanti gruppi di musica punk rock britannici. Attivi dal 1976 al 1986, furono uno dei gruppi più acclamati dalla critica del periodo. I Clash erano famosi per la loro varietà musicale (nel loro repertorio trovano posto reggae, dub, rap, rockabilly e altri generi), per la sofisticatezza lirica e politica che li distingueva dalla maggior parte dei loro colleghi appartenenti al movimento punk e per le loro esibizioni dal vivo particolarmente intense. Inseriti al trentesimo posto nella classifica degli artisti immortali stilata dalla rivista Rolling Stone, i Clash sono anche noti come The Only Band That Matters (l'unico gruppo che conti). I Clash si formano a Londra nel 1976, durante la prima ondata del punk britannico. Mick Jones dall'età di dodici anni strimpella una chitarra e ascolta New York Dolls e Mott the Hoople; più avanti forma un gruppo, i London SS, nel quale transiteranno personaggi che saranno in prima fila nel punk inglese quali Brian James, Rat Scabies (in seguito entrambi neiDamned) e Tony James (Generation X). Conosce Bernard Rhodes (Bernie), che in breve diventa il manager dei London SS. L'apporto di Bernie al gruppo si rivela fondamentale nelle scelte iniziali e per il grande contributo stilistico. Contemporaneamente un ragazzo dal look originale fa un provino come cantante: si tratta di Paul Simonon. Paul rappresenta il classico "rude boy", fascinoso ma con nessuna esperienza musicale. Sarà proprio Jones ad impartirgli lezioni di basso, dopo alcuni disastrosi tentativi con la chitarra. Il gruppo è formato da Jones alla chitarra, Simonon al basso, Keith Levene alla chitarra. Come cantante, guidati dal manager Bernie, i quattro reclutarono Joe Strummer dai 101'ers ("Tu vai bene", gli dissero, "ma il tuo gruppo fa schifo". Si racconta che Rhodes diede a Strummer 48 ore di tempo per firmare, ma lo richiamò per avere una risposta in 24 ore). Joe Strummer (letteralmente "Joe lo strimpellatore"), nato ad Ankara da buona famiglia a differenza dei soci, era dotato di una voce roca e graffiante e un'ottima capacità di scrivere testi. Saranno queste doti, tra le altre, a caratterizzare lo stile inconfondibile dei Clash ed a conferirgli il successo raggiunto. I ragazzi erano installati in un edificio abbandonato, adibito a sala prove, il Rehearsal Rehearsals, che divenne la base operativa del gruppo. Alla batteria venne chiamato Terry Chimes. Fu cosi che i Clash - nome pensato da Simonon dopo aver notato che il termine ricorreva in tutti i giornali - ebbero inizio. Il loro primo concerto fu il 4 giugno del 1976 al Black Swan di Sheffield come spalla dei Sex Pistols. Il concerto si rivela un mezzo insuccesso, ma i Clash sfornano pezzi che diventeranno veri e propri "anthem" come Janie Jones, London' s Burning, 1977. È celebre la frase di Strummer: "Valgono più due minuti di Johnny Rotten che due ore di 101' ers". Da qui inizia la stagione d'oro del gruppo londinese, a cominciare dall'enorme successo ottenuto durante il "Punk Rock Festival" tenutosi a Londra nel settembre dello stesso anno e che, tra l'altro, fu affrontato per la prima volta senza l'originario chitarrista Keith Levene il quale, lasciati i Clash, formerà più avanti i Public Image Limited, il gruppo post-punk di Johnny Rotten. Una prima esperienza in studio di registrazione fu con il promettente Guy Stevens per un demo con l'etichetta Polydor, ma le registrazioni, risalenti al novembre 1976, non furono convincenti e vennero accantonate. Nel frattempo Terry Chimes lascia, riappare solo per le registrazioni del primo album, e come sostituto temporaneo viene ingaggiato Rob Harper. Nel dicembre del 1976 i Clash si unirono ai Sex Pistols e The Damned per il disastroso "Anarchy Tour", un continuo di date annullate, con solo sette concerti effettivamente eseguiti. I Clash legavano la loro identità alla condizione giovanile proletaria inglese, invocavano una presa di coscienza dei kids, pretendevano il riscatto delle nuove generazioni, denunciavano il vuoto e le sofferenze nelle quali erano costretti a vivere. I loro messaggi erano diretti ed in fondo anche positivi nella loro rabbia, a differenza del nichilismo senza via d'uscita espresso dai Pistols.

Componenti:
* Joe Strummer - voce e chitarra ritmica (1976-1985)
* Mick Jones - voce e chitarra solista (1976-1983)
* Paul Simonon - voce e basso (1976-1986)
* Topper Headon - batteria (1977-1982)

Discografia
• The Clash (U.K. Version) (1977)
• Give 'Em Enough Rope (1978)
• The Clash (U.S. Version) (1979)
• London Calling (1979)
• Black Market Clash (1980)
• Sandinista! (Disc 1) (1980)
• Sandinista! (Disc 2) (1980)
• Combat Rock (1982)
• Cut The Crap (1985)
• The Story Of The Clash (Disc 1) (1988)
• The Story Of The Clash (Disc 2) (1988)
• Clash On Broadway (Disc 1) (1991)
• Clash On Broadway (Disc 2) (1991)
• Clash On Broadway (Disc 3) (1991)
• Super Black Market Clash (1993)
• From Here to Eternity (1999)
• The Singles


Sould i stay or should i go



London calling

_________________
ISCRIVETEVI AL NIRVANA FAN CLUB [center]





OLLENBKM what else should i be
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
The Clash
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Rock Zone :: Punk\Horror\Love Rock-
Vai verso: